preload
Annalisa Fieni Event & Wedding Planner

Sposo, ti Voglio Bello e Curato! Mini guida per lo sposo perfetto!

  • Home
  • Blog
  • Sposo, ti Voglio Bello e Curato! Mini guida per lo sposo perfetto!
Sposo, ti Voglio Bello e Curato! Mini guida per lo sposo perfetto!
Sposo, ti Voglio Bello e Curato! Mini guida per lo sposo perfetto!

Oggi si parla di bellezza… al maschile!
 
E già… perché anche se la vera protagonista resta sempre la sposa, anche lo sposo ha bisogno di curare i dettagli e prepararsi al meglio per il grande giorno!
 
Partiamo con dei consigli facili facili…
Una settimana prima il futuro sposo dovrebbe  recarsi da un’estetista per una seduta di pulizia del viso, per aver una pelle liscia e fresca! Il giorno prima è il momento adatto per dare una spuntatina a capelli e barba, in modo tale che il taglio risulti ordinato e curato. Ultimo, ma non per questo meno importante… concedersi una manicure: le mani dello sposo saranno in primo piano, proprio come quelle della sposa!
 
Passiamo a qualche consiglio un po’ più tecnico!
Sicuramente la scelta dell’abito dello sposo  non è impegnativa come lo è per la sposa, ma è certamente importante: un paio di mesi prima del matrimonio è bene che abito e accessori siano già stati provati, scelti e ordinati!
Importante: gli abiti dei due sposi dovranno in qualche modo coordinarsi tra loro e adeguarsi al contesto e allo stile della cerimonia e dei festeggiamenti! Quindi sarebbe perfetto avere un accompagnatore che abbia visto il tanto misterioso abito della sposa!
Se lei ha lo strascico o un lungo velo, lui sarà in tight da giorno o in mezzo tight, per un matrimonio romantico e formale. Se invece l’abito di lei è corto o colorato, o magari la sposa ha optato per un veletta o un velo minimal, lo sposo può osare con un vestito bianco o dalle tinte forti: tutto avrà un tocco fresco e alla moda! L’abito della sposa è un mistero per tutti? Si può andare sul sicuro con un classico che si adatta a tutte le spose: abito scuro. grigio piombo, gessato o blu, camicia candida e cravatta grigio argento!
Generalmente, lo stile e il colore degli abiti da cerimonia di testimoni, padri e amici dovrà essere lo stesso, in modo che l’atmosfera sia elegante!

E per gli altri accessori? Facile! La parole d’ordine è equilibrio!
Le calzature devono essere sobrie, senza disegni o stampe, in pelle liscia. In base ai gusti e al vestito scelto, si può optare per una scarpa molto elegante con l’allacciatura più o meno stretta o per il classico mocassino, comodo e informale.
Sì ad una cravatta dello stesso colore scelto per gli addobbi della chiesa! Per chi vuole cambiare e provare qualcosa di nuovo, c'è il plastron, una cravatta più lunga di quella tradizionale che si annoda con un solo passaggio esterno e si ferma con una spilla al centro.
Non  dovrebbe mancare il fiore all’occhiello che sarà il testimone o il miglior amico dello sposo a procurare; quasi sempre un fiore identico a quelli che compaiono nel bouquet della sposa. Se non si ha il fiore, va benissimo una pochette nel taschino, a patto che non sia uguale alla cravatta!
Se volete uscire dagli schemi, invece della cintura potete scegliere la fascia, più originale ma molto elegante, da abbinarsi agli altri accessori, in particolare al papillon. In questo caso l’abito deve avvicinarsi il più possibile allo smoking.
No ai calzini a fantasia, bianchi o corti: sempre meglio privilegiate il nero o un colore scuro a tinta unita!
Inoltre sono proibiti orecchini, catene, bracciali o anelli: sono concessi solamente orologio e gemelli doppi.
 

Insomma, di regole da rispettare e di consigli da valutare ce ne sono anche per gli sposi! 

Richiedi informazioni

Accetto le regole sulla Privacy e Cookie

Accetta   Rifiuta 

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.